VIII ISTITUTO COMPRENSIVO "A.VOLTA" di PADOVA

Scuole dell'infanzia, primarie e secondaria di primo grado

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Info S. Rita

Settimana del libro - scuola S. Rita (2)

Settimana del libro S.Rita

Presentazione Cappella degli Scrovegni in lingua inglese

Allegati:
Scarica questo file (GIOTTO'S.pdf)GIOTTO'S.pdf[ ]13357 Kb

PROGETTO TEATRO

PROGETTO TEATRO

Il teatro rappresenta una forma d’arte collettiva per eccellenza.

Fare teatro significa anzitutto lavorare in gruppo, aprirsi all’ascolto di sé stessi e degli altri, per concentrarsi in un progetto comune lo spettacolo.

Motivazione del progetto

Attraverso il lavoro teatrale s’impara a conoscere sé stessi, le proprie emozioni, il proprio corpo le proprie emozioni. I bambini coinvolti insieme ai propri compagni oltre al richiedere l’attenzione verso il proprio operato si impegneranno all’ascolto nei confronti degli altri. Il teatro ha una grande valenza educativa e pedagogica nella scuola. Spesso nella nostra attività d’insegnanti riscontriamo difficoltà nell’ascolto , non solo degli altri ma anche delle proprie emozioni, e difficoltà nel rilassare il proprio corpo. Spesso si è concentrati solo su sé stessi e non in rapporto agli altri , in una società dove si tende alla velocità e spesso alla superficialità, e sopraffatto da stimoli esterni come TV, Computer , pubblicità.. Il teatro costringe a un lavoro collettivo

Leggi tutto: PROGETTO TEATRO

GIOTTO ALLA SCUOLA SANTA RITA

Il progetto di plesso della scuola primaria S.Rita ha avuto come filo conduttore far conoscere la città ai bambini partendo da uno dei suoi monumenti simbolo: la Cappella degli Scrovegni che a giugno, è stata ricreata dentro la scuola( 6m x 3m alta 2,40 m).

Avviando a gennaio un ampio approfondimento su Giotto, ai bambini è stata spiegata la sua importanza come pittore, la biografia, i tratti innovativi della sua opera. Poi hanno provato a riprodurre le sue tecniche: la ricerca della profondità, l’uso del colore, la prospettiva, le trasparenze.

Da aprile con le classi quinte si è pensato come progettare e realizzare il rivestimento esterno, il cieloe il tetto fatti di lenzuola prime cucite tra di loro e poi spugnate con le tempere.

Il cielo è stato curato dalle seconde mentre i bambini di prima hanno colorato le stelle e l’ultimo step è stato il tetto a tegole realizzato da terze e quarte.

E’ stato un lavoro che è stato portato avanti lezione dopo lezionedalle singole classi in momenti diversi coinvolgendo tutti i bambini soprattutto chi faceva più difficoltà ad esprimere le proprie capacità creative e i diversamente abili.

Dall’idea iniziale di realizzare la struttura della Cappella utilizzando due gazebo uniti rivestendoli con le lenzuola, grazie alla disponibilità e l’impegno del sig. Luigi Ferrato, zio di un’alunna di quarta, è stata da lui gratuitamente realizzata l’intelaiatura di zinco ei pannelli di cartongesso il tutto rivestito dalle lenzuola spugnate dai bambini. All’interno sui pannelli sono stati attaccati i disegni delle varie scene della Cappella realizzati dalle classi.

Foto mostra di Giotto

IMG 20160603 WA0001 IMG 20160603 WA0003
IMG 20160603 WA0004 IMG 20160603 WA0010
IMG 20160603 WA0012 IMG 20160603 WA0015