VIII ISTITUTO COMPRENSIVO "A.VOLTA" di PADOVA

Scuole dell'infanzia, primarie e secondaria di primo grado

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Chi siamo

Il nostro Istituto

.

L’VIII Istituto Comprensivo di Padova è stato istituito il 1° settembre 2007 ed è il risultato di una politica scolastica tesa alla razionalizzazione del servizio e al progressivo miglioramento dell'offerta formativa.

La scuola "verticalizzata" sperimenta e promuove modelli pedagogici che, nel rispetto dei ritmi di crescita delle alunne e degli alunni e delle peculiarità di ogni ordine di scuola, garantiscano un percorso formativo completo ed organico dai 3 ai 14 anni di età.

Fanno parte dell'Istituto Comprensivo le seguenti istituzioni formative:


Scuola dell'Infanzia Statale "Bertacchi"  - Via Bertacchi, 17 - Tel. 049751619
Scuola Primaria Statale "Alessandro Volta"  - Via Sant'Osvaldo, 1 - Tel. 049757499
Scuola Primaria Statale "Manin" - Via Tre Garofani, 50 - Tel. 049687104
Scuola Primaria Statale "Santa Rita" - Via Marchesini, 2 - Tel. 049755258
Scuola Secondaria Statale di Primo Grado " Mario Todesco" - Via G. Leopardi, 16 - Tel. 049755880

Relazione sull'autovalutazione di istituto

 
La ricerca: scopo ed obiettivo
 
All’inizio dell’anno scolastico 2009/2010 alcuni docenti dell’VIII Istituto Comprensivo di Padova, hanno riflettuto sulla necessità di avviare un percorso di Valutazione e Autovalutazione all’interno dell’Istituto con lo scopo di promuovere un’azione di miglioramento e di unificare, in un percorso condiviso, le cinque scuole che in esso confluiscono.
Un percorso di Autovalutazione all’interno di un Istituto è espressione dell’autonomia scolastica, ha lo scopo di riflettere sul lavoro svolto, riprogettarlo per evitare le routine e confrontare gli obiettivi stessi con la realtà vissuta.
Da qui la proposta fatta nel Collegio Docenti del 7 ottobre 2009.

P.O.F 2014

Il Piano dell'offerta formativa (P.O.F.) è la carta d'identità dell’VIII Istituto Comprensivo in condizione di Autonomia. Nel P.O.F.  sono indicati tutti i progetti, le attività e i servizi offerti dall'Istituto Comprensivo. Redatto dal Collegio dei Docenti e approvato dal Consiglio d'Istituto, il documento illustra la struttura, l'organizzazione della scuola e le attività che vi si svolgono.

Patto di corresponsabilità e regolamento

Il Ministero della Pubblica Istruzione introduce  il principio di "corresponsabilità" delle famiglie nei confronti dei danni scolastici recati dai figli. Con l’entrata in vigore del D.P.R. n. 235 del 21 Novembre 2007, le scuole potranno sanzionare con maggiore rigore e severità rispetto al passato i casi più gravi di violenza e bullismo degli studenti. Secondo un principio di proporzionalità tra la sanzione irrogabile e l'infrazione disciplinare commessa, gli studenti saranno infatti passibili di nuovi provvedimenti disciplinari, più rigorosi, di fronte a "comportamenti riprovevoli e connotati da un altissimo grado di disvalore sociale.
 

Il  Regolamento vige per disciplinare la vita scolastica al fine di garantire un funzionamento ordinato e responsabile, improntato a spirito di collaborazione e di rispetto tra le componenti della scuola.

Regolamento scolastico

Curricolo di istituto

"Credo che si possono individuare tre obiettivi generali del processo formativo: l'attitudine all'apprendimento lungo l'intero arco della vita, lo sviluppo di una propria cultura personale e professionale, la costruzione di una piena cittadinanza. Per quanto concerne l'attitudine all'apprendimento, occorre esplicitare e promuovere l'acquisizione  di un sapere che permetta ad alunne e alunni di sfruttare appieno tutte le offerte e le attività proposte in ambiti e discipline attraverso l'intero curricolo scolastico e durante tutti i percorsi formativi successivi. Per quanto concerne lo sviluppo di una propria cultura personale e professionale, occorre esplicitare e promuovere l'acquisizione di un sapere che permetta a ognuno di realizzare appieno le proprie potenzialità, di accumulare un proprio patrimonio culturale, di portare avanti un proprio progetto di vita, in modo che tutti possano fare scelte e aver esperienze capaci di favorire il proprio benessere e anche contribuire al benessere collettivo. Per quanto concerne la costruzione di una piena cittadinanza, occorre esplicitare e promuovere l'acquisizione di un sapere che permetta a cittadine e cittadini di godere i diritti e assolvere ai doveri della vita in una società democratica, una società dell'informazione, una società multilingue e multiculturale, una società caratterizzata da provvisorietà, pluralità, polivalenza e problematicità."

Martin Dodman


Programmazione curriculare

Registro Argo a.s. 2017/18

Carta docente